Metamorfosi di un’aspirante runner in aspirante yogirunner

wpid-yogaDopo una lunga pausa finalmente torno.

Finalmente per chi? Potreste dire voi…

Finalmente per me: ho bisogno di tornare ad occuparmi dei miei interessi e di riprendermi i miei spazi soprattutto dopo un periodo estivo, ferie comprese, che non è stato rilassante come avrebbe dovuto essere e come è stato in altri anni. Cose che capitano, fanno parte della vita momenti più difficili e/o imprevisti che, per una strana coincidenza, si accavallano gli uni agli altri.

Avevo fatto grandi progetti quest’anno per quanto riguarda la mia corsa durante il periodo feriale. Di solito, facciamo dei viaggi itineranti con ritmi piuttosto serrati che raramente mi consentono di ritagliarci un’oretta per sé per correre. Quest’estate però abbiamo deciso di fare una vacanza più stanziale e tranquilla visto che avevamo la necessità di fare alcuni lavori di ripulitura e pittura della casa, che facendoceli da soli, possono essere fatti solo durante le ferie.

Be’ qui nascono gli imprevisti: il tempo per una bella corsa un giorno sì e un giorno no pensavo proprio di ritagliarmelo, invece a fine luglio, con un movimento di torsione  della schiena, con le braccia stese in avanti che reggevano un peso, ho sentito un dolore lancinante alla schiena e mi sono bloccata per bene. Non ci voleva davvero visto che da poco ero uscita completamente da una lombocruralgia . Chiaramente penserete che stavo facendo ginnastica e invece no! Ci si fa male nelle cose di tutti i giorni: stavo stendendo un accappatoio di spugna in uno spazio ristretto con limitate possibilità di movimento! La conferma che ci si fa male nelle cose di tutti i giorni è che durante il mese di agosto ho portato due volte mio marito al pronto soccorso ed entrambe le volte non stava facendo sport (e lui ne fa  tanto e neanche tanto tranquillo). Un taglio in testa che necessitava di un paio di punti e una lussazione completa della caviglia con lesione ad entrambi i legamenti interni ed esterni hanno completato il quadro. Entrambe le volte stava facendo semplici attività quotidiane.

Ad ogni modo, a causa della mia schiena, non ho potuto correre. Sono andata in bicicletta e ho percorso insieme alla mia famiglia complessivamente un centinaio di chilometri in ciclabili d’oltralpe in paesaggi lacustri davvero splendidi. Ma la schiena mi ha continuato a tormentare e, si sa, più ci fa male una parte del corpo e più tendiamo ad usarla male. Quindi al dolore lombare si è aggiunto progressivamente un dolore per tutta la schiena fino alla cervicale che comunque non è nuova a darmi fastidio.

Insomma un disastro. Una mattina mi sono alzata dal letto e mi sentivo una vecchietta.

In quel momento ho pensato che avrei dovuto fare qualcosa nell’immediato  o nella giornata sarei impazzita. Ho preso l’Ipad e ho cercato su youtube un video con esercizi per rilassare e allungare la schiena. Ho trovato un video di 10 minuti di yoga e mi sono cimentata.

Sembrerà assurdo ma quel giorno mi sono sentita un’altra. La mia muscolatura e la mia colonna vertebrale contratte si sono rilassate e allungate e ho passato il resto della giornata con molto meno fastidio.

E’ stata un’illuminazione. Ho sempre avuto problemi posturali, avendo sin da ragazza cifosi e lordosi. All’epoca l’ortopedico che mi seguiva non ritenne di intervenire, pur tenendola sotto controllo nelle fasi della crescita, in quanto riteneva la situazione border line. Con il tempo però le cose non migliorano e tre gravidanze e tre figli da tenere in braccio non hanno di certo aiutato la mia schiena. Fino a ieri ho pensato che i miei problemi posturali fossero solo una questione estetica, oggi sono convinta invece che si tratta di benessere e solo intervenendo con ginnastica mirata posso evitare negli anni a venire di “incartocciarmi”!

E’ così che ho iniziato a fare yoga in casa. Ci sono molti video, di ogni tipo e per ogni livello, sullo yoga. Ho letto qualcosa in rete sull’argomento e ho scoperto che esistono diversi stili, da quelli meditativi a quelli dinamici e di potenza ma  che tutti possono praticare.

pratica-yoga-e-ginocchia-L-KCl42y

Sono legatissima eppure giorno dopo giorno mi sento meglio. Mi piace lo yoga dinamico e, pur sapendo che ormai le mie articolazioni non sono più flessibili come dovrebbero essere, sto provando giovamento da questa pratica. Sudo tantissimo – e non lo avrei mai creduto visto che apparentemente stai fermo-  e il giorno dopo ho dolori muscolari di quelli che ti fanno capire che hai lavorato bene e che è un peccato non usare i muscoli che abbiamo, le risorse che il nostro corpo ci mette a disposizione.

Abbandono la corsa?

Certo che no. Nel frattempo ho ripreso a correre, non ho più mal di schiena (EVVIVA!) e spero di riuscire ad alternare la corsa allo yoga. Esiste anche uno specifico yoga per i runner, ma ancora non ho approfondito la cosa.

Sono arrivata a settembre non riposata mentalmente e mi aspettano mesi pesanti (nel senso di molto pieni) sia a livello professionale sia familiare, quindi è essenziale che io riesca a ritagliare un minimo di tempo per me stessa. Vedremo quanto ci riuscirò.

Mi siete mancati.


Alcune delle fotografie utilizzate in questo blog sono prese da internet.  Chi ne detiene i diritti può richiederne l’immediata  rimozione.
Annunci

11 thoughts on “Metamorfosi di un’aspirante runner in aspirante yogirunner

  1. Io ho pensato di cadere dalle scale…e ho nuovamente dovuto fermarmi con la corsa… se continua così non riuscirò più a riprendere un ritmo decente…
    Volevo aproffittare per farti una domanda magari mi sai aiutare… ho notato che se vado a correre durante le mestruazioni percorro percorsi più lunghi e vado più in fretta…quasi fosse un dopping

    Liked by 1 persona

  2. Ciao e bentornata. Anch’io mi sono riaffacciato in internet e sul blog da poco, al termine di ferie e vacanze che per fortuna non mi hanno portato al Pronto Soccorso (come invece mi è capitato l’hanno scorso). Spero che tu e tuo marito vi rimettiate presto, per quanto riguarda l’attività fisica io ricomincerò tra qualche settimana.

    K!

    Liked by 1 persona

  3. Leggo soltanto adesso… spero che ora le cose vadano meglio. Bentornata e in bocca al lupo ad entrambi!

    Sono contento che tu abbia cominciato a fare yoga. Come sai io faccio daoyin qi gong, che più o meno è il cugino cinese dello yoga. Se trovi una buona postura oltre a passarti il mal di schiena correrai anche molto meglio! Io ad esempio uso il daoyin come riscaldamento prima delle gare!
    Anche mia moglie ha avuto il mal di schiena tutta l’estate: ora che anche lei ha ricominciato il daoyin sta già molto meglio… Lo sai che un medico le ha detto che molti mal di schiena derivano da stress lavorativo? Non da posture errate, ma proprio da rapporto stressato con i colleghi…

    Se permetti ti lascio un consiglio: inizia un vero corso con bravo un insegnante di yoga. Come dice un insegnante che conosco “Quando ti metti in una posizione e la fai perfettamente stai facendo … del semplice stretching. Se la fai con consapevolezza stai facendo …yoga”. Solo con un insegnante arrivi alla consapevolezza…

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...