Quote Challenge- Day TWO

il-sole-di-mezzanotte.jpg

Riprendo questo tag diviso in tre parti a cui sono stata invitata a partecipare da  Oriana e  Daniela

Poche e semplicissime le regole:

3 giorni (non necessariamente consecutivi)
3 canditati ogni giorno
3 citazioni

Day TWO:

Oggi ho scelto un argomento che mi sta a cuore: le donne e tre frasi detta da una donna italiana di cui dovremmo essere orgogliosi, Rita Levi Montalcini

“Le donne hanno sempre dovuto lottare doppiamente. Hanno sempre dovuto portare due pesi, quello privato e quello sociale. Le donne sono la colonna vertebrale delle società.”

La donna è stata bloccata per secoli. Quando ha accesso alla cultura è come un’affamata. E il cibo è molto più utile a chi è affamato rispetto a chi è già saturo.”

“La differenza tra uomo e donna è epigenetica, ambientale. Il capitale cerebrale è lo stesso: in un caso è stato storicamente represso, nell’altro incoraggiato. Così pure tra popoli. È sempre un dato culturale.”

La donna risente ancora, anche nel mondo occidentale, del contesto sociale in cui è vissuta. Le donne hanno storicamente dovuto lottare per raggiungere diritti e siamo ancora lontani da un’uguaglianza che viene tanto decantata. E’ sufficiente pensare che dal 1789 negli USA ci sono stati solo presidenti uomini, solo nel 2009 c’è stato un presidente nero e speriamo che il 2016 sia l’anno del  primo presidente donna.

Oltre a questo non possiamo dimenticare le situazioni tragiche in cui vertono le donne in molti paesi del mondo dove vengono soggiogate e private dei più elementari diritti umani.

E c’è un’altra frase detta da Rita Levi di Montalcini: è ora che siano le donne a cambiare il mondo assumendo le redini del potere. Io un po’ ci credo, nel senso che forse è ora di provarci, forse un approccio diverso potrebbe rendere le cose migliori. Chissà.

“Per la componente femminile del genere umano è giunto il tempo di assumere un ruolo determinante nella gestione del pianeta. La rotta imboccata dal genere umano sembra averci portato in un vicolo cieco di autodistruzione. Le donne possono dare un forte contributo in questo momento critico.”
Per oggi nomino questi tre blog:

Marco

Venet’s

Non sono ipocondriaco

Annunci

20 thoughts on “Quote Challenge- Day TWO

    1. E forse, nel nostro voler fare 1000 cose tutte insieme, a volte di questo insieme perdiamo la visione complessiva. Le donne sono più attente ai dettagli e gli uomini alla visione d’insieme che poi è la caratteristica che deve avere un imprenditore o un manager. È vero che i dettagli fanno la differenza, ma noi nei dettagli troppo spesso ci perdiamo!

      Liked by 1 persona

  1. Grazie mille per la nomina! Condivido al 100% tutto il post… però vorrei che le donne che arrivano al potere non fossero come (e a volte peggio) dei maschi! Mi piacerebbero più donne come Aung San Suu Kyi e meno come la Merkel o la Clinton… che poi la Clinton è accettabile solo perchè l’alternativa si chiama Donald Trump!

    Liked by 1 persona

  2. paolina borghese bonaparte nel 1845 dichiarò:- Noi donne avremmo mai il nostro 14 Luglio?-
    siamo ancora lontane,anche per le nostre faide interne, chiamiamole così. buondì monica, devo continuare pure io con il secondo giorno…mi è venuta un’idea… 🙂

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...