Idratazione: quando bere

Capture25Continuiamo a parlare di idratazione pensando un po’ più specificatamente allo sport.

Abbiamo parlato dell’importanza dell’idratazione nello sport e abbiamo analizzato i sintomi e segni della disidratazione.

Ora dobbiamo un po’ meglio capire quando bere perchè per esperienza personale so che correre con lo stomaco troppo pieno di liquidi non è per niente piacevole.

Correre comporta un dispendio energetico notevole, con la conseguente necessità di abbassare la temperatura corporea mediante il sudore. Tanto per far chiarezza su una cosa che osservo durante mie uscite, correre incellophanati con indumenti non traspiranti, per sudare di più nella speranza di perdere peso, è assolutamente inutile. Il peso perso in questo modo si riacquista nel giro di 24 ore circa, reintegrando i liquidi persi. Inoltre, non permettere al sudore di evaporare, inibisce la naturale termoregolazione del  nostro organismo.  Niente di più sbagliato in tutti i sensi. Spero tanto che mi legga quel signore dai lunghi capelli bianchi che corre sempre d’inverno e d’estate all’ora di pranzo vestito allo stesso modo, cappellino, tuta e kway rosso… mi sento male solo a guardarlo.

La non corretta idratazione, tra l’altro, influisce negativamente sulla prestazione dello sportivo.

Ma quando bisogna bere per rimanere idratati?

Prima di tutto, bisogna sottolineare che il nostro corpo si idrata principalmente con una corretta e adeguata alimentazione e con un apporto giornaliero di acqua nel corso della giornata di almeno 1,5 litri. E’ importante però prima di una gara o di un allenamento impegnativo arrivare alla partenza già sufficientemente idratati, bevendo nelle 4 ore precedenti lo sforzo. Durante la gara o l’allenamento  invece dobbiamo avere in mente l’obiettivo di non perdere peso corporeo oltre il 2%, perdendo liquidi. Infatti sopra questa soglia, la disidratazione a cui si va incontro peggiora notevolmente la prestazione oltre a creare anche danni per la salute.blisstree-water

Non bisogna bere soltanto quando si ha la sensazione della sete, perché questa compare quando abbiamo già perso l’1-2% di liquidi, quindi un po’ troppo tardi.

Durante uno sforzo grande e prolungato, come quello della corsa, sarebbe bene bere ogni 15-20 minuti piccole quantità d’acqua, circa 200 ml., ovviamente tenendo anche in considerazione eventuali condizioni atmosferiche particolarmente avverse tipo temperature alte e elevata umidità.

Dobbiamo ancora capire meglio cosa e quanto bere nel dettaglio.

 

 

Annunci

16 thoughts on “Idratazione: quando bere

  1. Brava, hai scritto bene e hai dato delle linee generali. Poi ovviamente credo che ognuno si debba aggiustare secondo il proprio corpo. Tipo che io bevo solo prima di correre e mai durante, se non che sia eccessivamente caldo. Però ho visto che all’inizio, bevendo prima, il corpo fa anche fatica ma poi, col passare delle corse, si adatta perfettamente! Incredibile corpo umano…

    Liked by 1 persona

  2. Bisogna separare due cose:
    1)chi corre per diminuire di peso
    2)chi per agonista
    Per il primo caso meglio allenarsi in aerobica,bruci i grassi e tieni le vitamine.mai superare la soglia superiore e nemmeno stare al di sotto.
    Per il secondo caso ,ci si allena in modo anaerobico,cioè superare la soglia.non bruci i grassi ,ma bensì le vitamine e i sali.bere molto e’ contro producente,possono comparire dei crampi addominali e si fa fatica a correre.alla fine di ogni allenamento reintegrare i sali e vitamine.mangiare carboidrati per reintegrare i zuccheri.hai ragione all’inizio del tuo post,di quello che corre con il kway.

    Liked by 1 persona

  3. Io mediamente bevo circa 3 litri al giorno di acqua per cui quando vado a correre sono ben idratato. Bere ogni 15-20 minuti torna perfettamente col fatto che nelle gare i ristori spesso sono ogni 5 km. Aspetto con curiosità il post su cosa bisogna bere perchè ai ristori si trova di tutto… In Italia di solito trovi acqua tè e sali ma se vai all’estero trovi anche birra, Coca-cola e vino… Addirittura ho visto squadre professioniste di ciclismo che in corsa si reintegrano anche con la Coca cola

    Liked by 1 persona

      1. I sali li prendevo solo nella maratona, dopo metà gara alternandoli all’acqua: tipo a un ristoro i sali, all’altro ristoro l’acqua oppure nello stesso ristoro prima sali e poi acqua. I sali non li amo tanto e comunque non dissetano e poi ci devi essere abituato, cioè li dovresti aver provati prima della gara. Conosco persone che in base allo sponsor delle gare provano in anticipo i sali che troveranno alle corse. Comunque per gare fino alla mezza maratona i sali non sono indispensabili.

        Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...