Dragon’s Loyalty Award

,

Fa sempre piacere ricevere nomination a dei tag e lo trovo un modo molto simpatico per conoscere e dare visibilità  ad altri blog o semplicemente per unire di più la rete di blog amici già esistente.

Non li continuo tutti ma solo quelli che trovo più interessanti perchè fanno conoscere meglio l’autore del blog o perchè trattano argomenti che mi interessano.

 

The Dragon’s Loyalty Award.

Questo premio è stato ideato da Andrea del blog Viaggio in direzione ostinata e contraria, che nel frattempo è stato chiuso. Mi dispiace non averlo conosciuto prima perchè l’autore di Un Po’ di Mondo, che mi ha nominato, ne ha parlato molto bene. Lascio comunque il link in caso Andrea cambiasse idea.

Cosa bisogna fare:

  • Mettere il logo del premio
  • Ringraziare il blog che mi ha nominato: grazie mille a Un po’ di mondo, uno dei blog più interessanti tra quelli che frequento, vi consiglio per lo meno di farci un salto e dare un’occhiata.
  • Scrivere 7 cose di me…
  • nominare 15 blog

 

Cose su di me? Vi annoieranno? Chissà!

  1. Non amo i conflitti e faccio di tutto per evitarli. In campo personale questo non sempre viene apprezzato perchè mi è stato detto che “è impossibile litigare con te”. Io l’ho preso come un complimento ma la persona che me l’ha rivolto non aveva quella intenzione. Semplicemente cerco, laddove è possibile, di smussare gli angoli ma soprattutto di non trasformare granelli di sabbia in una montagna.
  2. Amo la vita all’aria aperta in tutte le sue forme, amo passeggiare, amo viaggiare, amo la vita plain air e viaggio quasi esclusivamente in questo modo. Amo fare sport all’aria aperta non solo correre, che è un amore recente, ma amo giocare a tennis (anche se ormai è una rarità), andare in mountain bike, amo tantissimo sciare, amo dedicarmi all’arrampicata sportiva in falesia anche se ormai le uscite annuali si sono ridotte davvero ad un paio o giù di lì per mancanza oggettiva di tempo.
  3. Amo ridere. Devo aggiungere altro? Sì. In particolare, quando ho affrontato un periodo molto difficile della mia vita non ho riso più per un paio di anni, nulla mi riusciva a strappare una risata. Quando ho ricominciato a farlo, molto gradualmente, quasi mi sentivo in colpa. Poi la svolta: ho deciso di “rinascere”. Ho deciso di cullare i ricordi, cercando di alimentare quelli gioiosi e di calmierare quelli più dolorosi, e ho ripreso a vivere. La prima cosa che ho fatto è stata quella di cercare di circondarmi di persone positive e intellettivamente stimolanti e di mollare le cariatidi piene di formalità e senza sostanza, che non davano nulla alla nostra amicizia.
  4. Non tollero la maleducazione. Sono molto preoccupata dall’andamento generale della società in quanto trovo che un po’ di maggiore rispetto degli altri sia alla base di un viver civile. Non voglio tornare alle rigide forme del passato ma non mi piace neanche che l’informalità -di cui io sono una grande sostenitrice- sempre più diffusa in ogni ambiente comporti anche mancanza di rispetto.
  5. Sono una madre molto orgogliosa dei suoi figli e mi irrito quando mi dicono che sono stata fortunata. Ritengo che il comportamento e la responsabilità dei miei figli derivi anche dal lavoro educativo di noi genitori e che, se oggi sono orgogliosa di come sono, un bel po’ di merito è anche mio e delle scelte educative fatte  che quasi mai coincidono con le più facili. ECCO, l’ho detto!
  6. Ho il brutto vizio di non buttare niente. Mi sembra sempre uno spreco. Butto una cosa solo quando si rompe o è particolarmente lisa. Questo è in contrasto con la società dell’usa e getta in cui viviamo. Di conseguenza, casa mia è piena di cose inutili e inutilizzabili e mi piacerebbe tanto avere una fatina a mia disposizione per una giornata che buttasse per me (senza che io veda!) tutte le cianfrusaglie e la roba che si è accumulata negli anni. Mi piacerebbe avere armadi ordinati in cui trovare lo spazio necessario di riporre un oggetto nuovo.
  7. Sto cercando di cambiare l’alimentazione e renderla più sana ma non sempre riesco. Non mi piacciono le scelte drastiche per cui non è nelle mie corde eliminare completamente determinati cibi ma mi piacerebbe limitarli. Eppure devo lavorare ancora molto su quest’aspetto anche cercando di coinvolgere di più in questo processo il resto della mia famiglia che su questo punto  rema un po’ contro. Tradotto: la spesa è meglio che la faccia da sola!

 

E ora nomino i blog, che è la parte più faticosa del premio perchè bisogna mettere i link eccetera, ma è un piacere farlo.

  1. Divagazioni 
  2. Life of Ma
  3. Tramineraromatico
  4. Il benessere secondo Sara
  5. The Fitty Bee
  6. Mi rimetto in forma
  7. A frenchie in my kitchen
  8. Mamma for Dummies
  9. Chiediloamanu
  10. Giorgia Penzo
  11. Iwannabemrspaltrow
  12. Astrambiente Sport
  13. violetadyliphotographer
  14. Iris &Periplo Blog
  15. Luca701

 

 

 

Annunci

27 thoughts on “Dragon’s Loyalty Award

  1. Grazie per il tag… rispondero’ il prima possibile:-D (cmq tranne che per il punto 6 e 5, anche io sono molto simile, specialmente il punto 1. Io odio litigare con gli altri, ci patisco sempre troppo e mi mette di malumore. Inoltre la vita è già talmente difficile di suo a volte che non capisco perchè si debba perdere tempo prezioso per litigare. Non che non mi arrabbi mai, anche io ho il mio caratterino, solo che a me in due secondi passa e dimentico tutto. Ma non tutti sono cosi). A presto cara!

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...