Tecnica o Passione? I parte

Ho letto due libri sulla corsa molto diversi tra loro – uno tecnica l’altro passione – ma con un punto in comune: entrambi sono stati scritti da una donna e  sono rivolti prevalentemente ad un pubblico femminile.

Ma andiamo con ordine.

Ho acquistato prima il libro di Paula RadcliffeCorrere per stare bene, non sapendo ancora che fosse la detentrice del record mondiale della maratona (Londra, 2003). Solo dopo aver letto il libro, sono andata a curiosare su internet e mi sono anche vista la sua volata finale della maratona di Londra del 2003, quando ha conquistato il tuttora imbattuto record mondiale con un tempo strabiliante: 2h15’25”.

Ho scoperto così moltissime cose, non ultimo, che la prima volta che la maratona femminile si è disputata in una competizione che assegna medaglie è stata nel 1982 e solo due anni dopo venne introdotta come specialità dei Giochi Olimpici.

Pazzesco.

Ho letto il libro di Paula Radcliffe alternando momenti di interesse più totale a momenti di pura noia. Paula affronta un po’ tutti i temi inerenti alla corsa dall’abbigliamento, alla ginnastica preparatoria e di riscaldamento, allo stretching, alle tabelle di allenamento per ogni distanza di gara oltre ad un’interessante sezione dedicata agli infortuni tipici del runner. Insomma un bignami della corsa dove i consigli, sicuramente ottimi, sono però un po’ troppo aridi fino a risultare indigesti ad una neofita come me, che vuole correre per evasione, per stare bene, per scaricare le tensioni e per trovare semplicemente un po’ di benessere.

Mi sono dovuta ricredere quando ho iniziato a leggere i capitoli dedicati all’alimentazione. Certo, anche questo argomento sarebbe potuto essere affrontato con maggiore leggerezza e fantasia, ma devo dire che ho tratto numerose informazioni utili su cosa mangiare in generale ,ma anche prima di una gara (o allenamento) a seconda delle distanza percorse.

Ma la cosa che più ho apprezzato di questo libro è stata tutta la sezione dedicata alle runner donne. Molti sono gli aspetti trattati, da come reagisce il corpo agli sforzi fisici durante il ciclo, a quale tampone o assorbente è meglio ricorrere per evitare irritazioni, a come il corpo femminile affronta gli sforzi e alla differenza di approccio alla corsa rispetto ai runner uomini – anche in termini di diversa struttura muscolare – ma anche alla diversa predisposizione al caldo o all’idratazione.

Ma la vera chicca, a mio avviso, è il capitolo dedicato alla corsa in gravidanza. Gli allenamenti possono non essere interrotti ma, ovviamente, vanno modificati sia nell’intensità sia nel tempo. Mi ha aperto gli occhi di fronte a situazioni che non pensavo fossero possibili e ho pensato con fastidio al ginecologo che mi sconsigliò in gravidanza qualsiasi sport, anche il nuoto “perchè c’è sempre il rischio di contrarre infezioni”. A parte le mie personali esperienze, avrei voluto leggere allora questo libro per capire che tutto è possibile se fatto con la giusta misura e sotto controllo medico. Mi sa tanto però che qui entrano in gioco più fattori socio-culturali.

Inoltre questo libro è corredato da una sezione finale in cui tramite foto, in cui viene ripresa la stessa Paula Redcliffe, vengono illustrati gli esercizi e le tecniche illustrate nei capitoli precedenti.

Un vero concentrato di tecnica.

 

Annunci

9 thoughts on “Tecnica o Passione? I parte

  1. E’ inevitabile che alcune sezioni di questi libri risultino indigeste, mi è capitato. Tuttavia i consigli di questi grandi della corsa servono anche e soprattutto ai neofiti o a quelli che corrono per evasione e divertimento, in quanto i professionisti hanno già i loro allenatori che li allertano e guidano nel percorso 😉

    Liked by 1 persona

  2. Al corso di taijiquan che frequento c’è stata una ragazza che è venuta fino a 15 giorni prima del parto… Faceva tutti gli esercizi… compresi quelli con la spada. Credo che, con le opportune accortezze, si possa praticare sport anche in gravidanza… Forse è proprio un problema culturale: dobbiamo capire che la gravidanza non è una malattia!

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...