Cuore Muscoli e Polmoni

 

Un runner per correre ha bisogno di più di un buon cuore, di buoni polmoni o di una buona muscolatura?

In effetti, la corsa per essere efficiente ha bisogno di un motore composto da tre propulsori diversi: cuore, muscoli e polmoni.

Parlare sempre di allenamento e di dolori muscolari conseguenti, può trarre in inganno e far pensare che i muscoli siano la colonna portante del runner.

Sicuramente in parte è vero ma, un muscolo non ossigenato, produce una quantità eccessiva di acido lattico  e  di conseguenza l’attività sportiva diventa anerobica, ovvero con debito di ossigeno.

I muscoli per lavorare bene hanno bisogno di ossigeno che viene trasportato dal sangue. L’aumento del fabbisogno di ossigeno da parte dei muscoli si traduce in un aumento della frequenza respiratoria. Quando i muscoli hanno bisogno di maggior ossigeno  ci sono due elementi che etntrano in gioco: la gittata cardiaca, che deve riuscire a pompare più sangue in  minuto e la capillarizzazione muscolare.

L’affanno del runner principiante o del runner che sta aumentando troppo in fretta i suoi ritmi, è dovuto quindi non tanto alla capacità polmonare quanto all’allenamento del cuore e alla capacità dell’apparato circolatorio di distribuire il sangue in maniera proficua a tutti le ripartizioni muscolari interessate dalla corsa.

L’allenamento può sicuramente influire sui muscoli e sul cuore tanto che negli sportivi si parla di cuore di atleta, ovvero un cuore che ha una gittata cardiaca superiore alla norma, ma non può migliorare la capacità polmonare che, come la statura, si stabilizza con la fine della crescita e  dello sviluppo. Chiaramente l’allenamento può migliorare alcuni aspetti tecnici della respirazione per cui si può riuscire ad efficientare l’inspirazione riuscendo ad utilizzare parti del polmone  che di solito non vengono usate.

L’allenamento costante e l’aumento dei chilometri percorsi può aumentare la capillarizzazione, fatto che porterà ad una migliore ossigenazione dei muscoli con un efficientamento della muscolatura.

Per correre, quindi, è necessaria una sinergia totale tra muscoli cuore e polmone.

 

Annunci

10 thoughts on “Cuore Muscoli e Polmoni

  1. Complimenti! Bel post… Comunque anche sulla respirazione si può lavorare molto. Intanto abituarsi a fare una bella respirazione diaframmatica profonda, anche quando non si corre. Allenare il diaframma è abbastanza difficile… perchè coinvolge tutti i muscoli addominali. Sulla respirazione lavorano molto anche i musicisti. Ad esempio chi suona gli strumenti a fiato riesce perfino a fare la respirazione circolare: inspirare ed espirare contemporaneamente….

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...