A new goal: 12 km

IMG_3436Una bella corsa mattutina di domenica con un’amica runner seria, non un’aspirante come me, che mi ha voluto accompagnare con pazienza nel traguardo dei miei primi 12 km.

Non ho retto un granché bene, ad essere sinceri, perché dopo il decimo chilometro sono praticamente crollata, trascinavo le gambe e quindi, dovendo affrontare una lunga salita, ho camminato a passo veloce. Nonostante questo i miei 12 km li ho portati a casa anche se con un tempo sicuramente alto. Ma un altro passettino nell’obiettivo della distanza e della resistenza l’ho fatto.

Da Mostacciano alta siamo arrivati al laghetto dell’Eur e siamo tornate indietro dopo avere fatto il giro intorno al laghetto. La foto ritrae proprio uno scorcio del laghetto con in fondo l’inconfondibile skyline del palazzo dell’ Eni.

La mia amica è stata gentilissima a correre piano per me e a parlare lei tutto il tempo. Infatti alla fine me lo ha fatto pure notare ma si sa, gli amici si vedono nel momento del bisogno: se lei non avesse parlato avremmo corso in silenzio perché davvero io non avevo fiato per farlo. A mala pena ho risposto e partecipato alla conversazione con poco più di qualche monosillabo.

La mattina quindi è stata fruttuosa anche se ho fatto ancora una volta un errore da neofita: mi sono coperta troppo. La mattina era fresco, circa 8 gradi, e umido ma alla fine il sole era alto e io mi ero scaldata già dopo il primo km. Quindi dopo ho sofferto decisamente il caldo, mai come quest’estate però, quindi alla fine è pure relativo.

Invece mi è venuto il dubbio che le mie scarpe non siano giuste per me. Sono un po’ più grandi, circa un mezzo numero più di quanto dovrebbero essere. Uno sbaglio durante l’acquisto e la pianta del piede non è ben ferma in quanto ci sto parecchio comoda.

Quando corro per un’ora circa mi succede sempre che mi vengono delle piccole vesciche nelle punte delle dita dei piedi, mentre quando corro 30 o 40 minuti non mi succede mai. Ora scusate il particolare non proprio esaltante ma sono qui a chiedere a voi, runner più esperti di me: è normale? Cosa sbaglio? Può dipendere davvero dalle scarpe grandi? Ovviamente uso calzini tecnici da running quindi non credo il problema possa essere il calzino.

Annunci

6 thoughts on “A new goal: 12 km

  1. A me hanno sempre detto che le scarpe da running vanno più grandi pe lil discorso del piede che si gonfia mentre si corre, e che quindi ha bisogno di spazio. Io non faccio fede perché ho il piede scheletrico, e se si gonfia vuol dire che ho rotto qualcosa LOL quindi io prendo il mio numero. Hai i piedi magri? Perché se io prendessi un numero o mezzo più grande, il piede ballerebbe molto. E quindi capisco anche le vesciche…quello che puoi fare è provare a inserire una soletta e vedere come va!

    Liked by 1 persona

  2. Confermo il parere di Doodle: è stato un errore benefico quello di comprare scarpe leggermente più grandi, io le ho prese apposta così. Comunque è normale che i piedi facciano vesciche nei percorsi più lunghi, almeno fino a quando la pelle non diventa più dura in certi punti. Sai cosa penso? Che noi donne ci facciamo la pedicure e questa cosa rende belli i piedi, è vero, ma non permette il formarsi della pelle dura proprio laddove si formano le vesciche. Questa cosa non la dice nessuno ma io penso sia così. Per il resto, hai tutta la mia ammirazione, non importa se li hai fatti lenti ma conta molto di più il percorso.

    Liked by 1 persona

    1. Ok a me basta sapere che è normale. Non chiedo a mio marito o meglio non mi fido di quello che mi dice in questo campo perché lui correrebbe pure con una gamba rotta. Ora speriamo che questa settimana sia un po’ meno piena di impegni e imprevisti e che io possa ribissare il lungo domenica. E grazie per i consigli e l’appoggio 🤗

      Mi piace

  3. Io credo che potrebbe davvero essere un problema di scarpe leggermente grandi, oppure di calzini non aderenti che fanno delle pieghe. In pratica correndo hai uno sfregamento del piede che a lungo andare fa nascere la vescica… Se corri per 30-40 minuti non fai a tempo a che questa si formi: magari la parte si arrossisce solamente. In un’ora invece ti viene una bella vescica… Controlla anche se la vescica ti si forma correndo in pianura o più facilmente quando corri in discesa!

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...