E mi illumino d’immenso. 

Correre con il vento che ti spinge in salita e con l’aria frizzante della montagna che ti rinvigorisce ad ogni passo. 

Correre ascoltando gli uccelli cinguettare e poco dopo una mucca muggire per richiamare un vitello che non sta attraversando la strada che tu stai percorrendo.  

Correre con la sensazione di libertà e con gli occhi appagati di una vista mozzafiato che ti riempie l’anima di bellezza. 

  
Correre sentendo il tuo respiro e i tuoi piedi che battono sul terreno. Ascoltare la cadenza e farne il tuo ritmo, la tua musica. Decidere di togliersi le cuffiette e di appagare il tuo udito con i tuoi rumori e con quelli della natura che ti circonda. 

Correre avvertendo ad ogni respiro l’aria pulita della montagna e non quella piena di smog della città. 

Correre sentendosi improvvisamente parte del tutto che ti circonda come se non esistesse un confine tra la tua persona, il tuo passo e la strada che si snoda in questo paesaggio meraviglioso.  

Correre.  

 

Annunci

6 thoughts on “E mi illumino d’immenso. 

    1. Le salite mi uccidono. Purtroppo anche Roma è una città piena di saliscendi (d’altronde son 7 colli sin dall’antichità 😂😂😂😂) e le salite mi perseguitano. Potessi correre sempre in piano sarebbe tutto più semplice per me

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...