Si può correre con Caronte?

imagesIn questi giorni mi sono chiesta più volte se fosse davvero la mia pigrizia a non farmi correre con regolarità o se invece la terza settimana consecutiva di temperature prossime ai 40 gradi ha in effetti la sua corresponsabilità.

Avendo la pressione bassa, soffro particolarmente il caldo ma vedendo tanti runners correre anche nelle ore più improbabili mi sono sentita davvero poco allenata, poco determinata ma soprattutto pigra!

In realtà il tasso di umidità che si è registrato in questi giorni ha giocato un gioco fondamentale. Ad esempio, a Roma la settimana scorsa abbiamo avuto durante la notte e la mattina tassi di umidità prossimi al 70-80%. Questo fa sì che le temperature percepite si innalzino ancora di più, regalandoci un maggior disagio.

L’umidità dell’aria ha la conseguenza di farci sudare continuamente, non solo quando si fa sport. Abbiamo quindi una perdita di liquidi e di sali minerali che, se non vengono reintegrati adeguatamente, portano ad uno stato di spossatezza, debolezza muscolare, sensazione di testa vuota e ulteriore abbassamento della pressione sanguigna.

D’altronde i telegiornali non parlano d’altro in questo periodo. I TG in estate lanciano sempre l’allerta e consigliano le categorie a rischio, di solito bambini e anziani, a bere molto e a non uscire nelle ore calde. In realtà sono a rischio tutte le persone che sudano molto e che quindi disperdono maggiormente l’acqua corporea, sportivi compresi. Per questo è necessario in estate avere un’alimentazione corretta – ma quella sarebbe meglio averla sempre e comunque 🙂 – particolarmente ricca di alimenti che diano apporto di liquidi, come acqua, centrifughe di frutta e verdure, tè  e tisane. Ovviamente ai liquidi bisogna aggiungere cibi nutrienti ma freschi e leggeri che abbiano un buon apporto di vitamine e sali minerali (frutta e verdura) ma anche di proteine (pesce e legumi).

Se l’alimentazione non fosse sufficiente a reintegrare i sali minerali persi, in questo periodo dell’anno vengono molto consigliati integratori di magnesio (che comunque è sempre consigliato alle donne, potete leggere il perchè in questo interessate articolo su sanihelp) e potassio.

Detto questo mi chiedo: perchè io non reintegro i miei sali minerali? Voglio fare l’aspirante runner e poi ho un fiacca addosso che mi ha causato sabato scorso anche un lieve svenimento… In effetti ci sarà un motivo se sono “aspirante” runner …. troppe cose devo ancora imparare e ora posso solo correre 😉 ai rimedi. Si assume magnesio e potassio e si aspetta il primo momento in cui Caronte molla la presa.

Annunci

One thought on “Si può correre con Caronte?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...