Vado controcorrente, parlo di fedeltà

Rebloggo molto volentieri, come ho già fatto altre volte, un post del blog Divagazioni in quanto trovo ogni volta ottimi articoli e splendidi spunti di riflessione.
Evidentemente andare controcorrente ci piace.
Questo è il mio commento al suo post:

La fedeltà non deve essere un’imposizione perché, come tale, fallisce. La fedeltà è una condizione naturale e spontanea che si ha quando nella coppia si ha la voglia e il desiderio di continuare a mettere i ceppi sul fuoco. Se si ha entrambi la volontà di farlo si scopre una passione ancora più travolgente di quella iniziale, una passione di certo non data dalla novità ma dalla ramificazione spettacolare che l’amore può prendere. Posso fare una metafora floreale? C’è chi sceglie di piantare sempre dei nuovi alberi. Gode del frutto dato da una pianta giovane e flessibile ma quando l’albero comincia crescere lo abbandona in cerca di nuovi alberi giovani. C’è chi invece cura un solo albero e lo annaffia ogni santo giorno, lo pota, quando è necessario, e nella sua vita gode di tutte le splendide ramificazioni e forme che l’albero, crescendo, prende. Tante sfumature (altro che 50!!!) che solo andando avanti puoi scoprire. Credo che la passione di questo tipo sia molto più intensa e travolgente della prima. Ho sempre pensato che oggi la vera trasgressione è avere un rapporto di coppia duraturo e felice nel tempo. Un rapporto che viene alimentato sempre, arrivando a scoprire la parte più intima e recondita dell’altro. Più si ha accesso alla parte più profonda dell’animo del partner più la passione diventa travolgente.

Divagazioni

13724452_7696_amare_H135334_L

In un mondo in cui tutti predicano l’infedeltà e la trasgressione, vado controcorrente, parlando di fedeltà, addentrandomi pericolosamente in quel pasticcio che la gente confonde con la passione.

Evidentemente, molti non sanno cosa sia veramente una passione, altrimenti non ne parlerebbero a sproposito.

Leggo dappertutto che la passione finisce, che le coppie si stancano, che hanno bisogno della trasgressione per non morire di noia.

In termini pratici, la cosa dovrebbe funzionare così: piu’ la coppia consuma la passione, piu’ questa dovrebbe scemare perchè è proprio intrinseco che nell’atto sessuale si bruci o si consumi qualcosa. Guardando meglio, il desiderio di intimità non è altro che un desiderio di scoperta dell’altro, un voler unire le parti piu’ profonde e sotterranee.

Non è il “messaggio pubblicitario” che l’individuo lancia quando è a caccia, quando mostra le sue parti piu’ attraenti, ma quello in cui cadono le maschere che a poco a poco ha…

View original post 281 altre parole

Annunci

7 thoughts on “Vado controcorrente, parlo di fedeltà

    1. Tematica difficile e non facile da commentare per chi la pensa diversamente o forse non ha avuto la fortuna di scoprirla. Perchè diciamo la verità, non è facile “voler unire le parti più profonde e sotterranee”, è molto rischioso in fondo.

      Liked by 1 persona

  1. Quando vorrei che quella pianta da potare ogni giorno non fosse un utopia ma realtà. La premessa è che per carattere io avrei sempre bisogno di stimoli nuovi…la fedeltà per me è il più grande atto d’amore…

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...